Il libro sensoriale

Il libro sensoriale

Il libro sensoriale è uno strumento originale che aiuta i bambini a sviluppare i cinque sensi, soprattutto olfatto e tatto. La preparazione richiede poco tempo e tanta creatività. Per i piccoli è l’occasione di sperimentare nuove sensazioni e divertirsi nel crearlo, non senza l’aiuto della mamma. Inoltre, consente di cominciare ad introdurre l’oggetto del libro nella vita del bambino, associandolo alla spensieratezza e alla fantasia.

Il libro sensoriale

Prima di iniziare, occorre procurarsi:

  • un raccoglitore rigido;
  • almeno una decina di fogli di cartoncino rigido, forati, per le pagine;
  • materiali di consistenza diversa (stoffa, lana, peluche, cartone, plastica a bolle…);
  • colla;
  • forbici.

Il libro sensoriale

Le sezioni possono essere suddivise in riferimento all’abilità sensoriale specifica o secondo le preferenze del piccolo, che esprime nella propria quotidianità. Non ci sono regole. La fantasia è l’ingrediente magico del gioco.

Un disegno o una foto possono essere incollate sul cartoncino, nella parte dedicata alla “vista”.

Ritagli di tessuto e materiale diverso (cotone, velluto, raso, carta vetrata, sughero, spugna), dalle forme più varie, possono essere applicati direttamente sul foglio o forati, a costituire la pagina stessa, in modo che i bambini imparino, accarezzandoli, a riconoscerli, nella sezione “tatto”.

Le stoffe sono spruzzate con profumo o olio essenziale, perché anche l’“olfatto” venga sollecitato.

Le parti sonore di giocattoli o biglietti d’auguri possono essere rimosse e incollate sulle pagine, costituendo la sezione “udito”.

Piccoli sacchettini, contenenti caramelle e cioccolatini, sono applicati ai lati delle pagine: così anche il “gusto” non viene dimenticato.

 

Una variante può essere il libro tattile che, nei primi tre anni di età, è preferito dai bimbi.

Il libro tattile

Le pagine sono interamente costituite da materiali diversi, dal cartone alla stoffa, senza dimenticare i fogli di plastica a bolle. Con la perforatrice, si realizzano due fori agli angoli di ogni pagina. Un nastro robusto, passato fra i buchi, sarà sufficiente per creare il nostro libro.

Molto utile nelle ore serali, prima della nanna, perché ha un delicato effetto rilassante.

Crescendo, con l’aiuto della mamma, il piccolo imparerà a distinguere i diversi materiali, sperimentandoli con le sue mani, e ad associare a ciascuno il proprio nome. Giocherà a riconoscerli ad occhi chiusi, divertendosi e mettendosi alla prova, con semplicità.

Buon divertimento, di cuore, a tutti!

Il libro sensoriale

Articolo a cura di Gloria Beatrice

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.