Ciociaria

Ciociaria: tra oasi e certose

Dove?

Ciociaria

Lungo la strada di San Benedetto in Ciociaria, che porta da Subiaco a Casamari, passando per la Certosa di Trisulti, presso il piccolo borgo di Collepardo.

Prendere l’autostrada A1, uscendo al casello di Anagni o di Ferentino. Seguire per Alatri e proseguire per Collepardo. Sia la Certosa di Trisulti che le Grotte e il Pozzo d’Antullo sono indicati dai cartelli turistici.

L’Oasi del WWF si trova lungo la strada per la Certosa di Trisulti (SP115).

Cosa fare?

Al primo posto delle cose da fare ci sono le passeggiate: camminare in mezzo alla natura per ammirare luoghi nascosti, esplorare monasteri e giocare a nascondino tra querce e lecci.

Ciociaria

Visitare la Certosa di Trisulti è una tappa irrinunciabile.  Si tratta di un complesso monastico, costruito in mezzo a orti e splendidi giardini con fontane e vasche. Imperdibile la farmacia: di aspetto rococò, con dipinti e salottino d’attesa. C’è anche una biblioteca che contiene 25000 volumi!

Uscendo dalla Certosa si può raggiungere il santuario della Madonna delle Cese, che dista circa 1 km: si tratta di una piccola cappella scavata nella roccia da cui sgorga un’acqua “miracolosa”.

Vicino alla Certosa di Trisulti sono visibili i resti del più antico monastero, fondato da San Domenico Abate, nell’anno 996, sede della prima comunità benedettina. Poco distante da esso, l’antico eremo in cui visse il Santo nei suoi primi tre anni di permanenza in questi territori.

Tornando sulla provinciale è possibile raggiungere l’oasi WWF dove si possono ammirare orchidee e laghetti pieni di ninfee. Rimanendo a contatto con la natura, si possono visitare le grotte di Collepardo risalenti al quaternario.

Ciociaria

L’umidità è quasi del 100%, dunque la temperatura interna è stabile in tutte le stagioni. Il pezzo forte, però, è il Pozzo d’Antullo, originariamente una grotta prima che il soffitto cedesse. Ora, è un enorme buco (largo 300 m e profondo 80 m), ricco di stalattiti.

All’interno potrete vedere numerosissimi uccelli, che volteggiano in un clima particolarmente caldo e umido.

 

Buona passeggiata, di cuore, a grandi e piccini!

Ciociaria

Per tutte le nostre proposte, visita la sezione “In viaggio con i bambini“!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.