Etichette

Etichette alimentari: considerazioni importanti

Le etichette alimentari sembrano dare tutte le informazioni necessarie al consumatore, dalle calorie per 100g al contenuto di fibre. Ma dicono davvero tutta la verità?

etichette

 

Prendiamo ad esempio le calorie, ovvero l’energia fornita dall’alimento. L’etichetta ci informa su quante calorie sono contenute nel cibo che stiamo per consumare ma non ci dice che le calorie variano sulla base dei processi a cui l’alimento va incontro prima dell’ingestione. Per esempio la cottura, la miscelazione con altri ingredienti, l’aggiunta di farine…tutti questi procedimenti possono avvenire durante la preparazione a domicilio oppure prima della vendita del prodotto.

etichette

Se mangi un alimento crudo, tendi a perdere peso; se lo stesso cibo lo mangi cotto, ingrassi più velocemente: lo sapevi? Vediamone il motivo.

Sembrerebbe che la cottura aumenti l’assorbimento e la disponibilità dei nutrienti, in particolare di carboidrati, proteine e grassi. Inoltre, i cibi cotti non sono solo più digeribili ma anche più morbidi e, dunque, richiedono minor energia durante la digestione.

etichette

Pensiamo per un momento ai cibi che ci piacciono di più: si tratta, solitamente, di alimenti così soffici e buoni che “si sciolgono in bocca”. Niente paura, il nostro organismo cerca di accumulare quante più calorie possibili per favorire la lotta alla sopravvivenza.

Tuttavia, ai giorni d’oggi, l’uomo non deve più cacciare per nutrirsi o soffrire il freddo…e le calorie in eccesso si accumulano, provocando sovrappeso e patologie.

 

Allora, dovremmo sempre preferire cibi poco processati, crudi e che richiedono un tempo maggiore per essere masticati.

 

Le etichette alimentari dovrebbero avere diciture specifiche, che identifichino gli alimenti in base alle lavorazioni a cui sono andati incontro.

In questo modo, potremmo essere maggiormente consapevoli di quello che mangiamo e dell’impatto che avrà sul nostro organismo.

 

Senza contare l’importanza di una corretta educazione alimentare che permetta a tutti di conoscere l’importanza dei diversi metodi di cottura nella preparazione dei pasti quotidiani.

 

Per ulteriori dettagli sulla sana alimentazione, leggi il nostro approfondimento e scarica le schede didattiche a cura della Fondazione Italiana per l’Educazione Alimentare!

 

Fonte:

http://labroots.com/user/news/article/id/249285/title/why-most-food-labels-are-wrong-about-calories

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.