Strega comanda colore…

Strega comanda colori è il famoso gioco per bambini, adatto a partire dall’età di cinque anni.

Il numero di partecipanti può variare da un minimo di cinque ad un massimo di trenta. E’ preferibile giocare all’aperto, in uno spazio ampio, i cui confini sono definiti prima di iniziare ma sono disponibili almeno due versioni adatte al chiuso.

Strega comanda colore...

Si decide chi, fra i bambini, svolge il ruolo della strega o dello stregone. I giocatori si dispongono nella zona di gioco e la partita ha inizio: la strega o lo stregone indicano un colore; i partecipanti corrono alla ricerca di oggetti o indumenti, indossati da altri, del colore scelto, che devono toccare prima di essere presi e catturati dalla strega. Chi non riesce a trovare e toccare l’oggetto del colore indicato, viene acchiappato dalla strega e rinchiuso nella prigione. Lo scopo è scegliere l’oggetto del colore corrispondente a quello detto dalla strega, in modo da salvarsi. L’ultimo che rimane in gara vince.

Se la strega comanda il colore giallo, i bambini corrono alla ricerca e, una volta trovati, indicano fiori gialli, palloni gialli, maglietta della mamma gialla…

Strega comanda colore...

Per i più piccoli, la variante del gioco si svolge in locali chiusi. Ad ognuno il suo “colore” consiste nel preparare e raccogliere con i bimbi oggetti vari, come pennarelli, palline di carta, nastri di raso, di quattro colori differenti. E’ importante che i piccoli oggetti scelti siano di uno solo dei colori scelti. Gli oggetti vengono sparsi nella stanza. Quattro bambini ricevono un oggetto ciascuno, di un colore diverso da quello degli altri partecipanti. Ognuno deve cercare nella stanza oggetti dello stesso colore dell’oggetto ricevuto. Gli altri bambini possono partecipare, portando loro oggetti del colore giusto.

Strega comanda colore...

Se i giocatori sono più grandi, il gioco, sempre al chiuso, può consistere nel nominare una strega, che dovrà comandare un colore. I bambini, dotati di fogli e penne, devono scrivere, in un tempo definito, oggetti del colore scelto. Ogni nome esatto equivale ad un punto. Vince il bambino che accumula più punti. Se la strega comanda il colore rosso, i bambini potranno scrivere sui propri fogli fragola, pomodoro, sangue…Il gioco si complica quando la strega, oltre ad indicare il colore, fornisce anche la categoria a cui gli oggetti scritti devono appartenere. Per esempio, la strega può comandare il colore giallo e circoscrivere alla categoria “cibo” la scelta degli oggetti: melone, mela, formaggio, miele, maionese sono alcune delle possibilità valide.

 

Articolo a cura di Gloria

 

Fonte:

www.regoledelgioco.com

 

 

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.