Il clampaggio del funicolo: precoce o tardivo?

Quando un bambino nasce, poca attenzione viene prestata al cordone ombelicale: tutti sono presi dall’inizio di una nuova vita e mamma e papà non vedono l’ora di tenere tra le braccia il loro piccolo.

Ma quando viene tagliato il funicolo? E’ meglio reciderlo precocemente o quando smette di pulsare?

Non esiste alcuno studio che confronti il clampaggio immediato o a 3 minuti del cordone ombelicale con il clampaggio dopo la cessazione delle pulsazioni. E’ possibile che esista un meccanismo di autoregolazione della circolazione materno-fetale e di interruzione spontanea prima del secondamento.

Il cordone ombelicale: cos’è? come avviene la donazione del sangue cordonale? A queste e a molte altre domande trovi risposta nella nostra sezione dedicata.

Ma vediamo nel dettaglio entrambe le possibilità.

Clampaggio precoce del funicolo

babyQuesto intervento si rende necessario in caso di somministrazione alla donna di utero tonici durante il secondamento: infatti questi farmaci possono aumentare il flusso sanguigno dalla madre al feto. Gli studi indicano che il momento della recisione del cordone non influisce sull’incidenza di emorragia post-partum né sulla ritenzione placentare.

Nel neonato questa pratica determina una riduzione dell’ematocrito e dell’emoglobina poiché nel funicolo si trovano circa 100ml di sangue che nel clampaggio precoce vengono persi. Questo aumenta il rischio che il bambino sviluppi anemia da carenza di ferro nel primo anno di vita. Inoltre il pH è minore e così la pressione e la frequenza respiratoria. La recisione precoce del cordone aumenta nel neonato il rischio di infezione poiché il sangue che coagula all’interno del funicolo è terreno di coltura per i batteri.

Questa pratica è stata giustificata per anni adducendo che il bambino avesse un rischio aumentato di policitemia e ittero. Inoltre la gestione attiva del secondamento, con la somministrazione di ossitocina alla madre, prevede il clampaggio precoce del funicolo.

Lotus Birth: nascere con la placenta

Clampaggio tardivo del funicolo

babyIn questo caso il cordone viene reciso quando smette di pulsare, prima o dopo l’espulsione della palcenta. Questo garantisce un lento adattamento all’ambiente esterno oltre che la possibilità di sfruttare l’ossigeno fornito dalla placenta riducendo lo sforzo respiratorio. Inoltre  il valore del pH, la pressione sistolica, la frequenza respiratoria, il trasporto di ossigeno ai tessuti risultano più elevati.

Tanto più il bambino avrà difficoltà ad iniziare autonomamente a respirare, tanto più a lungo la placenta continuerà a fornire al bambino l’ossigeno necessario per l’adattamento.

punto esclamativoFacciamo il punto

Il taglio ritardato del cordone è la procedura fisiologica che andrebbe raccomandata in tutti i casi di normalità; il clampaggio precoce del funicolo, essendo una procedura invasiva, necessita di una giustificazione valida.

Attualmente la gestione attiva del secondamento prevede questa opzione ed è raccomandata per ridurre il rischio di emorragia materna; tuttavia è sempre possibile richiedere una gestione fisiologica del terzo stadio al personale presente al momento della nascita. In questo modo il cordone ombelicale non verrà reciso precocemente e a voi non saranno somministrati uterotonici per favorire l’espulsione placentare.

Il terzo stadio del travaglio: quando nasce la placenta

 

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.