Maternal Massage: pratica d’amore

Prendersi cura di sé è sempre un rilassante piacere, e se si aspetta un bambino lo è ancora di più. Le pratiche di cura come massaggi, bagni caldi e aromatici, trattamenti di bellezza, sono un modo per coccolare noi e il nostro bambino.

Quante volte le mani, senza accorgersene, si portano sulla pancia? Quante volte accarezzano l’addome in cui c’è una nuova vita? E in quanti istanti il pensiero corre al quel piccolo cuoricino che batte in noi, a cui raccontiamo la nostra giornata con parole d’amore?

burro kariteLa comunicazione tra una mamma e il suo bambino è fatta di questo, di piccoli gesti, di pensieri e sussurri, di carezze ma anche di ritmi corporei: culli il tuo piccolo con il battito del tuo cuore, con il ritmo del tuo respiro, con quello che senti e o vedi e che ti emoziona così tanto da scatenare in te una cascata ormonale che arriva dritta nel liquido amniotico in cui è immerso il tuo bambino.

E il tocco assume una grande importanza: attraverso il massaggio è possibile non solo coccolare il nostro corpo ma anche il suo; rilassarci e lasciare andare le tensioni; stimolare pensieri positivi e sensazioni piacevoli: si tratta del maternal massage.

Ma spesso ci si chiede come fare a massaggiare una pancia che cresce: spontaneamente e naturalmente, il tocco di una madre non sbaglia mai!

  • linea albaScegli prodotti naturali che non interferiscono con il benessere del tuo bambino: olio di mandorle dolci spremuto a freddo, ricco di vitamina E, che idrata e ammorbidisce la cute; oppure olio di nocciola, utile per le smagliature.
  • Scegli la profumazione che più è adatta a te, gli oli essenziali possono essere disciolti nell’olio da massaggio e avere effetti sul corpo e la mente.
  • Segui il ritmo che preferisci, lento o vigoroso, con movimenti circolari che aiutano l’assorbimento dei nutrienti. Oppure picchietta la pancia e aspetta una risposta del tuo bimbo.
  • Prenditi cura del tuo corpo 2-3 volta la settimana, come se fosse un rituale; chiedi, se ti fa piacere, che sia il tuo compagno a massaggiare la pancia.

Dopo la nascita del tuo bambino, il massaggio sarà ancora un modo importante per comunicare con lui, per tranquillizzarlo e fargli sentire la tua presenza amorevole. Insieme alla voce, il tocco materno coccola e aiuta il neonato nella crescita.

olioAnche per il tuo bambino utilizza prodotti naturali, preferendo l’olio di mandorle spremuto a freddo, senza aggiunta di profumazioni.

Puoi iniziare a massaggiare il tuo bambino sin dai primi giorni di vita, partendo dai piedini fino ad abbracciare tutto il corpo: non servono scuole e corsi, segui il tuo istinto di mamma e lasciati guidare dal tuo bambino.

 

Il tuo piccolo ha disturbi cutanei? Visita la nostra sezione Cura della Pelle: troverai tanti consigli!

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.