Pulire il viso e tagliare le unghie del neonato

Occhi, orecchie, nasino e primi dentini

Le garzine monouso sono strumenti indispensabili per l’igiene del neonato: inumiditi con acqua tiepida servono per la pulizia di occhi, orecchie, naso e dentini.

Per la pulizia oculare, abbiate cura di usare due garzine, una per ogni occhio, in modo da evitare il passaggio di germi e il trasferimento di infezioni da un occhio all’altro. Partite dall’angolo interno dell’occhietto e fate scorrere la garza umida fino all’angolo esterno, cercando di rimuovere i residui della secrezione lacrimale.

Per pulire le orecchie non vanno usati cotton fioc, che spingono il cerume all’interno rischiando di ostruire il canale uditivo. Pulite invece le orecchie partendo dal padiglione esterno, con una garza inumidita o un batuffolo di cotone.

La parte esterna del naso si pulisce con una garza o un batuffolo di cotone. Come le orecchie, anche il naso si pulisce internamente da solo, grazie alla presenza di minuscoli peli che spingono muco e polvere all’esterno. Solo in caso di raffreddore (non per piccoli rumorini fisiologici della respirazione) utilizzate la soluzione fisiologica monouso per effettuare un lavaggio.

dentinoNei primi mesi di vita del lattante non è necessaria una pulizia accurata della bocca, mentre con l’introduzione dell’alimentazione complementare e la comparsa dei primi dentini bisognerà controllare l’assenza di residui alimentari. L’igiene della bocca e dei denti è fondamentale.

I bambini possono sviluppare le carie fin da molto piccoli, a cui si può associare dolore nella cavità orale. I denti dovrebbero essere tutti dello stesso colore: se notate delle macchie, portate il vostro bambino dal dentista. Non appena cominciano a spuntare i primi dentini iniziate ad utilizzare una piccola quantità (quanto un chicco di riso) di dentifricio al fluoro. Lavate i denti almeno due volte al giorno, meglio se dopo la colazione e prima di andare a letto. Non appena il vostro bambino compie tre anni, aumentate la quantità del dentifricio e iniziate a spiegargli come utilizzare lo spazzolino. Durante il giorno non date al bambino il biberon riempito di bevande dolci e non mettetelo a letto con il biberon. Infatti, latte, succhi di frutta e altre bevande contengono zuccheri. Se vostro figlio usa il succhiotto, non intingerlo nello zucchero o nel miele. Se non lo allattate più al seno, già dal primo anno di vita dovreste cominciare a educarlo a bere dalla tazza e non dal biberon.

Tagliare le unghie

unghieneonatoLe unghie del neonato crescono già dai primi giorni di vita e possono graffiare la pelle, dunque vanno tagliate.

Per farlo occorre una forbice con le punte arrotondate. Le unghie vanno tagliate avendo cura di non andare troppo in profondità, magari dopo aver fatto il bagnetto, quando l’acqua e il calore le hanno ammorbidite.

Tenete il piccolo ben fermo per evitare di fargli male.

 

Fonte:

IPASVI, Infermieri per la salute http://www.infermieriperlasalute.it/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.