Lotus Birth: nascere con la placenta

E’ necessario imparare ex novo come potrebbe essere una nascita non disturbata dalle consuetudini culturali. Abbiamo bisogno di un punto di riferimento da cui cercare di non deviare eccessivamente, e questo è precisamente il Lotus Birth®”.
Dott. Michel Odent, ottobre 2000

 

Il Lotus Birth è una nascita in cui il cordone ombelicale non viene reciso e il neonato rimane unito alla sua placenta, che si stacca spontaneamente dopo 3-4 giorni. Il contatto con la placenta permette il passaggio completo di tutte le sostanze in essa contenute che aiuteranno la costituzione del sistema immunitario.

lotusIl Lotus Birth è la normale estensione del parto naturale, che prevede il rispetto anche per il secondamento, ovvero la nascita della placenta: primo nutrimento del neonato.

Questa pratica nasce nel 1974, quando Clair Lotus Day, infermiera californiana in grado di percepire l’aura delle persone, decide di non recidere il cordone ombelicale del suo bambino: aveva infatti notato che l’aura delle persone che avevano subito questo intervento era meno vibrante, come se fosse interrotta.

Perchè la nascita Lotus?

I benefici associati a questa pratica sono numerosi:

  • Trasfusione placentare completa con conseguente riduzione delle anemie infantili
  • Maggior quantità di cellule staminali  e miglior passaggio di anticorpi materni
  • Maggior apporto di nutrienti, vitamine, minerali
  • Minor incidenza di sindrome da stress respiratorio, soprattutto per i prematuri, e di danni cerebrali
  • Maggior successo nell’allattamento
  • Riduzione delle infezioni del cordone e guarigione precoce dell’ombelico
  • Rispetto dei ritmi del neonato nel passaggio alla vita extrauterina
  • Riduzione dei rischi di emorragia e di depressione post-partum per la madre

lotus2La caduta del cordone avviene solo quando il bambino e la placenta sono pronti per separarsi, come se fossero due vecchi amici.

Scegliere una nascita Lotus non significa scegliere un metodo o una moda, ma implica una presa di responsabilità nei confronti di sé e del proprio bambino. E’ una scelta consapevole, ecologica e spirituale.

 

Per maggiori informazioni si rimanda al testo:

Lotus Birth: il parto integrale. Nati con..la placenta. Shivam Rachana, ed. Amrita

E al sito http://www.lotusbirth.it/lotus.html

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.