I biscotti del Faraone: un’idea deliziosa!

Biscotti di mandorle e nocciole, profumati di vaniglia e di cannella, veloci da preparare e deliziosi al palato: ecco, per voi, le Fettine del Faraone! Ideali come fine pasto gustoso, accompagnati da un bicchierino di passito; perfetti per una merenda o una colazione, sana e nutriente. La ricetta è di Luca Montersino, tratta dal suo libro “Golosi di salute“. Pronte? Cominciamo!

  • Ingredienti (per 4 persone)

Faraone

325 grammi di farina di kamut; 125 grammi di burro a temperatura ambiente; 225 grammi di zucchero di canna; 125 grammi di nocciole; 125 grammi di mandorle non pelate; 2 uova (pari a circa 80 grammi); 1 grammo di cannella in polvere; 1 bustina di vanillina o ½ baccello di vaniglia.

  • Preparazione
  1. Preparate tutti gli ingredienti, opportunamente misurati.
  2. Impastate burro e zucchero. Se avete la planetaria, fatelo con la frusta a foglia.
  3. Aggiungetevi le uova sbattute, e tutti gli altri ingredienti che, nell’ordine, sono: farina, mandorle e nocciole, intere, aroma.
  4. Con il composto ottenuto, formate una mattonella di altezza 3 cm, rivestita di pellicola oppure compattatelo, distribuendolo in uno stampo da plumcake, foderato di carta da forno.
  5. Fatelo raffreddare e solidificare in congelatore per 1 ora o in frigorifero per almeno 4 ore.
  6. Trascorso il tempo necessario, estraete la mattonella dal congelatore o dal frigorifero. Tagliatela a fettine spesse mezzo cm.
  7. Sistematele su una teglia ricoperta da carta da forno e cuocetele, in forno preriscaldato, a 170 °C per 15-20 minuti, finché sono ben dorati.

Fate raffreddare i biscotti del faraone su una griglia e serviteli, accompagnandoli con tè, latte o passito, per i più grandi.

 

Vuoi altre idee per una merenda golosa? Visita la nostra sezione Ricette!

 

Articolo a cura di Gloria Beatrice

 

Fonti:

“Golosi di salute” di Luca Montersino

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.