L’ eritema solare

Cos’è l’eritema solare?

L’eritema solare è un arrossamento della cute provocato dall’esposizione prolungata ai raggi solari, in medicina è classificata come ustione di primo grado da esposizione al sole.

L’esposizione del bambino al sole ne aumenta il benessere ma si devono adottare le opportune precauzioni e cautele. I raggi UVA, presenti tutto l’anno, e i raggi UVB tipici dell’estate, possono essere nocivi specialmente per la pelle delicata di più piccoli.

Erroneamente si intende anche la lucite estivale benigna, forma di dermatite polimorfa solare, come una forma di eritema solare. Questa è una fotodermatosi che interessa il 10% della popolazione, frequente nelle donne e nei fototipi chiari. Presenta piccole papule pruriginose, prevalentemente su viso, collo, decolleté e arti superiori, con maggior incidenza in estate.

Sintomi

L’arrossamento è il primo sintomi della scottatura solare, seguito da dolore e bruciore, e nei casi più gravi da edema e vescicole.

Se la scottatura è grave, oltre ai sintomi locali compariranno anche malessere generale, nausea, febbre: in questo caso è bene rivolgersi al medico.

I sintomi più evidenti si manifestano 6-12 ore dopo l’esposizione al sole.

eritema

Cosa fare? Prevenzione e Trattamento dell’eritema

Per prevenire l’eritema è indispensabile:

  • Proteggere sempre la cute del bambino con una protezione adeguata.
  • Far indossare cappellino e maglietta nelle ore più calde del giorno.
  • Evitare di esporre il bambino al sole dalle 11.00 alle 16.00, preferire il mattino e il tardo pomeriggio per andare in spiaggia.

E se il piccolo si è scottato?

  • Raffreddate la pelle con acqua fresca, magari applicando compresse di cotone imbevute (da evitare il ghiaccio).
  • Fatelo bere abbondantemente e mangiare frutta e verdura per integrare i liquidi persi con la sudorazione.
  • Applicazioni con gel a base di Aloe Vera migliorano la sintomatologia.

 

Il tuo bambino ha altri problemi cutanei? Visita la nostra sezione cura della pelle!

 

Fonte:

La salute del mio bambino. AA.VV. Ed. red! 2009

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.