Dispareunia

Dispareunia: quando il rapporto è doloroso

Che cos’è la dispareunia e cosa comporta?

Si chiama dispareunia e colpisce il 15% delle donne sessualmente attive, il 22-33% delle donne in menopausa. Rappresenta un disturbo sessuale caratterizzato da dolore che rende difficile e, a volte, impossibile il rapporto sessuale.

La ricettività vaginale è un requisito fondamentale perché avvenga un rapporto e richiede che le strutture anotomo-funzionali siano integre. Ma sulla sessualità femminile influiscono anche fattori psicologici, mentali e interpersonali che possono causare secchezza vaginale o scarsa eccitazione.

Spesso la paura e la tensione possono generare ansia e contrazione muscolare; tale contrazione può essere secondaria al dolore genitale o a cause urologiche.

Dispareunia

La dispareunia è il sintomo comune di una serie di disordini del rapporto sessuale, che provocano dolore.

Cosa succede dopo il parto?

Dopo il parto, i livelli di prolattina sono elevati e possono provocare un calo fisiologico del desiderio sessuale, secchezza delle mucose e conseguente dolore. La stanchezza che caratterizza il puerperio, unita al nuovo ruolo di madre e alla sensazione di essere cambiate profondamente sia nel corpo che nell’anima, rende difficile approcciarsi nuovamente al partner con naturalezza.

Molto spesso il problema non viene affrontato e la coppia può risentirne.

Cosa fare allora?

Se ti accorgi di avere un calo del desiderio e avverti dolore durante i rapporti sessuali, è probabile che sia dovuto all’alto livello di prolattina circolante durante l’allattamento. In questo caso un lubrificante gel a base acquosa può essere di aiuto.

Se invece ti senti diversa, non ti piaci più e credi che il tuo compagno avverta le tue stesse sensazioni, parlane con lui. Il percorso che ti ha portata a diventare madre ha mosso in te un mare di emozioni ed ora è normale che non ti senta più a tuo agio. Per il tuo compagno rimani sempre la donna che ha scelto e che ama; e i piccoli cambiamenti lo portano ad amarti ancora di più perché è grazie a te che è diventato padre.

 

Prendetevi del tempo per stare insieme, per riscoprirvi, per parlarvi. Un massaggio, una cena a due oppure semplicemente un biglietto carino lasciato vicino alla tazza della colazione possono migliorare il vostro rapporto e rasserenare una situazione che, spesso, è solo temporanea.

 

Per ulteriori consigli, leggi anche il nostro articolo Genitori sì, ma anche coppia!

 

Fonte:

Riabilitazione del pavimento pelvico. Arianna Bortolami (2014)

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.