gravidanza

Cercare una gravidanza

Il momento è arrivato: la convivenza funziona, il lavoro c’è, e la voglia di diventare una famiglia non manca. Ma come cercare una gravidanza in maniera efficace?

Stili di vita sani

Alimentazione

Per prima cosa, è importante migliorare il proprio stile di vita:

1.   Non fumare

2.   Non bere alcolici

3.   Fare attività fisica regolare

4.   Mantenere il peso forma

5.   Seguire una dieta sana e bilanciata.

Questi consigli sono utili sia per te che per il tuo compagno; la qualità del liquido seminale, infatti, si modifica in base alle abitudini di ognuno e può migliorare se anche lo stile di vita migliora.

Se assumete farmaci, chiedete al vostro medico curante se interferiscono con la gravidanza; se avete patologie, programmate la ricerca di un bambino quando la malattia è ben controllata.

Prevenzione

Per prevenire i difetti del tubo neurale nel feto è bene che tu assuma acido folico (4mg/die) da quando iniziate a cercare una gravidanza fino al termine del primo trimestre. Questo integratore rientra nei farmaci di fascia A e, pertanto, è a carico del SSN.

Vuoi saperne di più? Leggi anche il nostro appronfondimento Acido Folico: prevenzione al primo posto!

Effettua un pap-test e una visita ginecologica, se non l’hai fatto nell’ultimo anno: escluderai, così, di avere patologie a carico dell’apparato riproduttivo.

Conoscenza di sé

Una delle cose più importanti per la ricerca di una gravidanza è conoscere la fisiologia del proprio ciclo mestruale.

Sai quali sono i tuoi giorni fertili? Conosci i segni dell’ovulazione? Il tuo ciclo è regolare?

Conoscere il proprio corpo è importante per indirizzare i rapporti nei giorni più fertili del ciclo mestruale e per ottimizzare le chance di rimanere incinte. Informati presso l’ostetrica del consultorio più vicino su quali sono i segni e i sintomi dell’ovulazione e come i riconoscere i periodi fertili e sterili del ciclo mestruale.

Non rinviare

Con il passare dell’età, il rischio di infertilità aumenta. Infatti la riserva ovarica diminuisce e, così, anche la qualità degli ovociti; i cicli ovulatori sono più frequenti nelle donne sotto i 30 anni. Ma anche la qualità spermatica si riduce con il passare del tempo e a partire dai 35-40 anni un uomo riduce la sua fertilità.

Dunque, non rinviate la decisione di allargare la famiglia: avrete più possibilità di trovare una gravidanza in maniera naturale.

 

Buona ricerca a tutte le coppie!

 

Link utile:

Le raccomandazioni per le coppie che desiderano avere un bambino – Progetto “Pensiamoci prima”, ICBD e Ministero della Salute

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.