Medicare il cordone ombelicale

Tu e il tuo bambino siete finalmente a casa! L’avventura ha inizio!

Non vedi l’ora di spogliarlo per guardarlo bene, per conoscerlo e baciarlo. Ma tolto il body ecco che arriva il primo dubbio: come faccio a medicare il cordone ombelicale? In quanto cadrà?

Cos’è il cordone ombelicale: scoprilo qui!

Il moncone ombelicale, dopo il clampaggio in sala parto, va incontro ad un fisiologico processo di mummificazione che dura circa 7-10 giorni, ed esita poi nell’ombelico. Il moncone ombelicale, in caso di scarsa igiene o di separazione fra la madre e il neonato, può divenire la porta di accesso per germi responsabili di infezioni locali  o generalizzate. Per questo, oltre alla cura del cordone ombelicale, è bene implementare pratiche che ne garantiscano un distacco in breve tempo.

Le regole per medicare il cordone ombelicalebaby-164583

La prima regola fondamentale consiste nel lavarsi le mani prima di toccare il cordone ombelicale.

Nel tempo e nelle diverse aree geografiche, si sono applicate le più svariate pratiche di cura, dall’applicazione di erbe fino all’uso di alcool, clorexidina, polveri cicatrizzanti, acqua ossigenata, mercurocromo o nulla.

L’uso di disinfettanti  aveva l’obiettivo di garantire una separazione veloce del moncone ombelicale evitandone l’infezione.

Gli studi e le più recenti linee guida internazioni affermano che in ambienti puliti e dove sono promossi la vicinanza della madre al neonato e l’allattamento esclusivo al seno, il trattamento che permette al moncone di distaccarsi nel minor tempo e con minor incidenza di infezioni consiste semplicemente nel tenere il cordone asciutto e pulito, coperto da una garza senza applicare alcun tipo di sostanza. 

Se il moncone, come spesso capita, si sporca con le urine o le feci del neonato occorre semplicemente pulire la zona con acqua e sapone, asciugare e apporre una garza nuova.

Anche la linea guida sulla gestione del cordone ombelicale elaborata dall’ AWHONN (Association of Women’s Health, Obstetric and Neonatal Nurses)  pone l’attenzione sull’importanza dell’informazione sul normale processo di mummificazione del moncone ombelicale e sul suo distacco, nonchè sulla cura domiciliare.

E’ possibile anche non tagliare il cordone ombelicale e lasciare che esso cada spontaneamente: questa pratica prende il nome di Lotus Birth.

Scopri di cosa si tratta nel nostro articolo!

 

Fonti: 

https://www.awhonn.org/awhonn/index.do

SaperiDoc_Cordone Ombelicale

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.