problemi intestinali

Problemi intestinali in Puerperio

Subito dopo il parto è possibile che si presentino disturbi a livello dell’intestino: stitichezza, emorroidi, flatulenza o incontinenza.

problemi intestinali

Cosa possiamo fare per affrontarli?

In caso di costipazione è bene aumentare l’apporto di fibre e acqua nell’alimentazione: via libera a verdure, frutta, cereali integrali. L’attività fisica e il movimento aiutano a ridurre la stitichezza e a regolarizzare il transito intestinale, anche nei primi giorni dopo il parto. Dunque, evitiamo di rimanere sdraiate a lungo durante il puerperio ma camminiamo, facciamo le scale e cerchiamo di muoverci per quanto ci è possibile.

Probiotici nei succhi di frutta: prodotti innovativi –> Leggi l’approfondimento!

Se la costipazione non dovesse risolversi con i cambiamenti dell’alimentazione e l’attività fisica, un blando lassativo a base di lattulosio è indicato. Non utilizziamo subito supposte di glicerina o clisteri che, oltre ad essere invasivi, non rispettano la fisiologia della motilità intestinale.

Dopo il parto è molto comune riscontrare la presenza di fastidiose emorroidi: se queste sono di piccole dimensioni, non congestionate, è bene utilizzare rimedi che donano sollievo. Lavate bene la zona con acqua fresca, indossate biancheria di cotone non troppo stretta. Assumete molta frutta e verdura, yoghurt con fermenti lattici; evitate i cibi piccanti, gli insaccati e i salumi, gli alimenti fritti e di difficile digestione. Una dieta che favorisce il transito intestinale evita che il disturbo si amplifichi.

L’incontinenza di feci o gas, dopo il parto, non è fisiologica. Nella maggior parte dei casi, è dovuta ad interventi medici invasivi o a lacerazioni gravi al momento della nascita. In casi come questi, è bene mantenere la cute pulita e asciutta, seguire i consigli alimentari indicati anche per i disturbi già analizzati e rivolgersi al proprio medico. In questo caso, il trattamento è chirurgico, seguito da una riabilitazione della muscolatura pelvi-perineale.

problemi intestinali

Tutti questi disturbi sono molto comuni dopo un parto, ma è opportuno non sottovalutarli e trattarli nella maniera adeguata e per gradi: iniziamo ad intervenire sull’alimentazione e l’apporto di liquidi; facciamo un po’ di movimento; se non funziona, assumiamo un lassativo naturale e blando.

Rivolgiamoci a rimedi più drastici, solo nel momento in cui questi interventi sono stati inefficaci.

In caso di incontinenza, rivolgetevi subito al vostro medico, per affrontare il problema e risolverlo nel più breve tempo possibile.

 

Ti interessa approfondire l’argomento? Leggi il nostro articolo “Microbioma umano“!

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.