nonni

In viaggio con i nonni: esperienze uniche!

I nonni hanno tempo e pazienza, ascoltano i bambini, parlano, giocano con i nipotini, li coinvolgono nelle più svariate attività.

nonniVacanze al mare, gite al lago in giornate o camminate in montagna sono occasioni uniche per i piccoli e per i nonni. Le attività più semplici sono le preferite dai bambini, che si godono l’attenzione esclusiva, riservata loro dai nonni.

Sono esperienze speciali, perché fatte insieme agli adorati nonni.

È sempre consigliabile organizzare attentamente e pianificare in anticipo gite o giorni di vacanza, considerando tutto in funzione dell’indole del piccolo e delle sue esigenze.

Solitamente, i nonni preferiscono portare con loro un solo nipote alla volta, soprattutto se ha vissuto da poco l’arrivo del nipotino e si sente “escluso” a casa. Il bambino gode della massima attenzione dei nonni; si infonde, così, fiducia, sicurezza e autostima nel piccolo.

Nella fase di organizzazione, è importante controllare, telefonando o verificando sul sito online, che l’hotel o il residence dispongano di strutture per bambini e che lo staff accolga i bambini con piacere. Servizi di baby-parking, offerta di menu per bambini, disponibilità di seggiolini e lettini, sale giochi e aree giochi all’aperto, adeguatamente sorvegliate, sono solo alcuni aspetti sui quali basare la scelta dell’hotel o del villaggio.

Prima di partire, nonni e nipotini devono essere in perfetta forma. Se così non fosse, è preferibile non partire, senza sentirsi in colpa, disdire la prenotazione e rimandare ad un’altra occasione: la vacanza sarebbe destinata ad essere un disastro, per tutti.

La scelta del mezzo di trasporto è molto importante. Se i nonni si apprestano ad affrontare il viaggio con i loro nipoti in auto, devono ricordare che le norme di sicurezza, attualmente vigenti, sono più severe rispetto al passato. È fondamentale essere aggiornati sulle ultime disposizioni in merito.

nonni

I bambini non vanno tenuti sulle ginocchia e non si devono usare cinture di sicurezza insieme, comuni per nonni e nipotini. Ci si deve procurare un seggiolino, conforme al peso e alla statura del nipotino, su cui possa viaggiare, in sicurezza. Fino ai 9 chili di peso, i seggiolini devono essere obbligatoriamente installati in senso contrario a quello di marcia. Quando l’altezza del bambino inizia a superare quella del poggiatesta se ne può invertire la posizione. Il seggiolino, inoltre, non va installato sul sedile anteriore di una macchina dotata di airbag sul lato passeggero, a meno che non ci sia la possibilità di disattivarlo. È consigliabile acquistare sempre seggiolini nuovi, mai di seconda mano, usati.

Dopo circa un’ora di guida, i bambini sono stanchi: i nonni devono prevedere soste frequenti, perché il guidatore possa sgranchirsi le gambe e il piccolo si possa sfogare.

Viaggiare la mattina presto o la notte consente di trovare le strade più tranquille, riducendo i tempi di percorrenza.

Abiti di ricambio, sacchetti per la spazzatura, salviettine umidificate e fazzolettini di carta non sono mai abbastanza: è sempre utile predisporli in una borsa separata, a portata di mano, in caso di necessità.

Giacche a vento e maglioni ripiegati sono utilizzabili come cuscini e diventano coperte in caso di freddo.

nonni

Bevande e spuntini sono utili durante il viaggio, anche solo per distrarre i bambini dalla noia del viaggio, come tablets e giochi.

L’elenco riportato riassume tutto l’indispensabile per il nipotino, da mettere in valigia:

  • passaporti e vaccinazioni, in caso viaggi all’estero;
  • passeggino;
  • bagaglio a mano, contenente felpe, abiti di ricambio, salviettine umidificate e fazzoletti di carta;
  • giocattoli, giochi, libri preferiti;
  • berretto per il sole o cappellino di lana;
  • costumi da bagno in abbondanza e gonfiabili vari;
  • salvagente;
  • abiti in quantità;
  • repellente e crema per punture di insetti;
  • crema solare resistente all’acqua; crema doposole;
  • antistaminici per bambini;
  • supposte di paracetamolo per bambini o sciroppo di ibuprofene pediatrico.

Una volta raggiunta la meta, i nonni, durante le varie escursioni, devono essere disponibili nel fare soste tutte le volte che i nipotini sono attirati da ciò che li circonda, come un fiore durante una camminata in campagna o una conchiglia, al mare.

I nonni sono pazienti compagni di giochi, ma diventano anche vivaci animatori nell’incoraggiare, con discrezione, altri bambini ad unirsi nelle attività dei loro nipotini: siedono a terra, giocano con i loro giocattoli, leggono una storia ad alta voce per tutti.

I ricordi d’infanzia felici, fra cui quelli condivisi con i nonni, accompagneranno i bambini per tutta la vita, rendendoli adulti consapevoli del grande dono ricevuto: il tempo trascorso con i loro adorati nonni.

 

Buone vacanze a tutti!

 

Articolo a cura di Gloria Beatrice

 

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.