relax

Relax e Gravidanza

 “Se con la danza i corpi dei primitivi

componevano simbolicamente l’ordine della natura

con quello della cultura, col respiro accordavano

l’interno con l’esterno, lo spirito con la materia.

Forse per questo la lingua greca con pneuma

e quella ebraica con ruah impiegano la stessa parola

per designare il respiro del corpo e il suo spirito.”

Umberto Galimberti

Anche in italiano, come in latino, le parole spirito e respiro hanno un’assonanza: quando il soffio della vita ci attraversa diventiamo più lucidi, creativi e intuitivi. Ecco a cosa serve il rilassamento.

Un tempo, con ritmi di vita più lenti, il momento per rilassarsi era un naturale frammento della giornata: oggi, nelle nostre vite frenetiche abbiamo sempre più bisogno di ritagliarci uno spazio per il relax.

relax e gravidanzaIl rilassamento è vita. Rilassarsi non vuol dire addormentarsi ma ricaricare l’anima e il corpo per essere pronti ad affrontare le situazioni con calma e concentrazione, oltre che con energia positiva.

Quando siamo stressati il nostro corpo mette in atto dei meccanismi atti a farci comprendere che gli stimoli esterni sono dannosi per l’organismo. Avremo tachicardia, pressione alta, riduzione del metabolismo, alterazioni ormonali e abbassamento delle difese immunitarie. Attraverso il rilassamento è possibile ritrovare l’equilibrio.

Scarica i nostri esercizi di rilassamento per la coppia!

Qualsiasi tecnica di rilassamento parte dal respiro; questo soffio è brezza vitale che collega l’interno con l’esterno, un fluire spontaneo che aiuta l’ascolto di sé. Seguendo il respiro naturale che distende e appiattisce l’addome, rilassiamo le tensioni muscolari, rafforziamo le nostre difese, eliminiamo le tossine, aumentiamo l’ossigeno nei tessuti e facciamo riposare la mente.

Che si tratti di un bambino di pochi giorni o di un cucciolo ancora nel grembo materno, i genitori dovrebbero sempre favorire il rilassamento del piccolo. Durante la gravidanza, se la madre è rilassata i suoi ritmi interni sono in equilibrio e al suo bambino arrivano suoni e vibrazioni benefiche. Se la donna è in ansia invece, il suo ritmo cardiaco e la respirazione sono accelerati e il piccolo registra queste variazioni.

Dato che i bambini sono in grado di sentire anche durante la gestazione è bene che mamma e papà parlino con lui, raccontando favole, recitando filastrocche o cantando.

Ascolta le nostre fiabe sonore: C’era una volta..

Anche la musica dunque può essere strumento di relax; infatti ogni suonomusica è il risultato di una vibrazione che “massaggia” l’organismo, in particolare se produce onde leggere e continue (cicale, vento..). Oltre ai suoni della natura, anche il violino, l’organo e la voce materna rappresentano strumenti utili per rilassare noi e il nostro bambino. Grazie al ritmo e al ripetersi di ritornelli, il corpo familiarizza con la melodia e riassetta l’equilibrio interno.

Attenzione però al volume: per essere rilassante la musica deve essere ascoltata a volume non troppo alto.

Tutti pronti a rilassarvi?

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.