mastite

Aiuto!Ho la mastite!

Per una mamma che allatta non è sempre tutto rose e fiori; può accadere che l’allattamento sia complicato da qualche disturbo, come la mastite.

mastite

Vediamo insieme di cosa si tratta e come affrontarla con serenità.

Da dove arriva la mastite?

Prima di parlare di mastite è però opportuno chiarire cosa sia il dotto bloccato, ovvero la patologia da cui origina il disturbo di cui andremo a parlare.

mastite

Il dotto bloccato è una patologia monolaterale, cioè si ha solamente su uno dei due seni, e si presenta come una zona della mammella arrossata, dura e dolente. La causa di questo disturbo è da ricercare nel cattivo drenaggio di una zona del seno, che pertanto lascia sedimentare il latte e blocca uno dei dotti galattofori che porta il latte fino al capezzolo. Se si identifica precocemente un dotto bloccato, si previene l’insorgere della mastite.

Per trattare un dotto bloccato è necessario attaccare il neonato al seno con l’accortezza di fargli posizionare il mento sulla zona dolente: in questo modo il dotto verrà drenato in maniera adeguata, e il disturbo si risolverà.

Tuttavia, se il dotto bloccato non viene diagnosticato e trattato, può complicarsi, provocando una mastite. In questo caso, la donna presenta i sintomi del dotto bloccato, ovvero seno arrossato, duro e dolente, con aggiunta di febbre e malessere.

“Quando il seno ha un ingorgo” –> Leggi l’approfondimento!

Trattamento

La mastite deve essere trattata con antibiotici e drenaggio del seno:  la patologia non è motivo di sospensione dell’allattamento, anzi. Il neonato, grazie alla poppata, aiuta a tenere il seno ben drenato e la guarigione sarà molto più rapida. Inoltre, gli antibiotici compatibili con l’allattamento sono molto diffusi, dunque il farmaco difficilmente arriverà al piccolo durante l’allattamento.

Il consiglio dell’ostetrica

Se avete il seno dolente e arrossato, non smettete di allattare perché potreste peggiorare il problema.

Contattate, invece, l’ostetrica e chiedete il suo intervento per risolvere il problema il più efficacemente possibile.

 

Per saperne di più sull’allattamento al seno, leggi anche il nostro articolo “10 falsi miti sull’allattamento al seno“!

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.