Rimedi non farmacologici per affrontare il dolore

La percezione del dolore in travaglio è influenzata da differenti aspetti, sia psicologici che fisici. Per molte donne il dolore generato dalle contrazioni è così intenso da richiedere un trattamento antalgico: una sofferenza intensa e duratura può provocare un trauma nella gestante, con conseguenze negative anche in puerperio e nella gestione del neonato. Tuttavia alcune donne preferiscono evitare di ricorrere all’analgesia epidurale e di utilizzare rimedi non farmacologici per la gestione del travaglio.

panciaVediamo insieme quali sono i trattamenti disponibili per gestire il dolore e la loro efficacia.

Respirazione e rilassamento

E’ stato effettuato uno studio sull’efficacia delle tecniche di rilassamento e di respirazione durante il travaglio. Non ci sono evidenze che queste metodiche riducano il dolore in maniera efficace, tuttavia sono di grande supporto in donne molto ansiose per aiutare ad affrontare il travaglio.

Massaggi

Gli studi dimostrano che il tocco e il massaggio durante il travaglio riducono l’ansia e il dolore nelle donne, sebbene non influenzino l’esito della nascita.

Il massaggio risulta più efficace se svolto dal partner e se questo è informato delle preferenze della compagna sul tocco.

Papà in sala parto: perchè è importante?

parto acquaAcqua

Tutte le ricerche che hanno preso in esame la riduzione del dolore del travaglio tramite l’immersione in acqua, raccomandano questo metodo.  L’acqua dovrebbe essere abbastanza calda da rilassare la donna senza farle aumentare la temperatura corporea.

Il travaglio in acqua riduce inoltre il ricorso e la richiesta di analgesia epidurale e non è correlata ad alcun effetto avverso nè per la madre nè per il nascituro.

Iniezioni di soluzione fisiologica

Questo tipo di rimedio è utilizzato in caso di dolore lombare severo: pare che l’iniezione sottocutanea di soluzione fisiologica sterile, riduca il disturbo. Tuttavia, sebbene questa pratica sia diffusa, non ci sono evidenze che ne supportino l’utilizzo in travaglio.

Agopuntura e digitopressione

Ci sono studi che supportano l’utilizzo di tecniche della Medicina Tradizionale Cinese nella gestione del dolore del travaglio. Le ricerche dimostrano che le donne che utilizzano l’agopuntura ricorrono meno a rimedi farmacologici e ad analgesia epidurale.

Ipnosi e aromaterapiaaromaterapia

L’ipnosi sembra ridurre il ricorso a metodi farmacologici di riduzione del dolore ma deve essere effettuata da personale competente.

L’uso dell’aromaterapia per ridurre il dolore delle contrazioni non è supportato da alcuna evidenza scientifica ma se la donna desidera utilizzare oli essenziali ed essenze deve essere supportata in questa scelta.

Musica e audio-terapia

Non ci sono evidenze che la musica e l’audio-terapia riducano il dolore percepito ma sicuramente riducono lo stress e favoriscono il rilassamento senza provocare effetti avversi. Dunque se la donna lo desidera può ascoltare musica o suoni naturali.

Ti interessa la medicina complementare? Visita la nostra area dedicata!

 

E voi quale metodo sceglierete?

 

Fonte:

NICE. Intrapartum Care, Clinical Guideline. 2007

 

Articolo a cura dell’Ost. Colombo Giulia

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.