mamma

Mamme, pur sempre donne!

Si dice che, in tempo di crisi , le donne risparmino su tutto…tranne che sul rossetto!

Se è vero che, a volte, la routine quotidiana lascia poco spazio alla cura di sé e del proprio benessere, le donne hanno capito che nessun impegno deve diventare un alibi per trascurarsi.

mamma

Sentirsi belle e curate aiuta a valorizzarsi e a costruire un’immagine positiva di sé , immagine che, spesso, viene messa a dura prova dalla stanchezza accumulata, giorno dopo giorno.

Allora, spazio al colore con un make-up delicato o deciso, secondo i gusti e l’occasione: basta un filo di mascara e una spolverata di fard sulle guance, per regalare al viso un aspetto fresco e riposato, visibilmente più giovane!

Il trucco rovina la pelle? Assolutamente no, ma con la giusta sicurezza: si sono moltiplicati, negli ultimi anni, i marchi low cost anche per il maquillage che, a discapito della qualità dei prodotti, consentono di truccarsi con pochi euro.

mamma

Non bisogna dimenticare, però, che la pelle è l’organo più sensibile agli agenti esterni e il più esposto: non a caso, infatti, ogni anno aumentano le intolleranze e le allergie della cute, a causa di tutte le sostanze che vi vengono a contatto.

Attenzione alla scelta dei cosmetici: l’importante è affidarsi a prodotti, possibilmente made in Italy, di qualità.

mamma

La Farmacia è una garanzia, in questo senso: l’offerta è controllata e testata da rigorosi test clinici, in termini di contenuto di metalli pesanti, di profumo, di conservanti.

La farmacista, inoltre, conosce dettagliatamente le caratteristiche del prodotto e vi proporrà la soluzione più adatta al vostro tipo di pelle.

Cosmesi in gravidanza: miti e credenze da sfatare –> Leggi l’approfondimento!

E per la scelta dei colori? Quest’anno, i trend per l’autunno spingono verso i toni del marsala, del blu intenso e del viola, in tutte le sue sfumature.

Spazio alla Fantasia, insomma, per mamme sempre femminili…

 

Contenuto curato da Polifarma Benessere

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.