Doppia pesata? No, grazie!

Il mio bambino mangia a sufficienza? Come faccio a saperlo?

Queste sono le domande che spesso si fanno le neomamme che allattano i loro bambini esclusivamente al seno.

pesata

Un tempo si adottava il sistema della doppia pesata prima e dopo la poppata, e molti lo fanno ancora.

Questa pratica non solo disturba il bambino ma mette ansia alla mamma perché la quantità di latte che il neonato assume non risponde alle esigenze della donna ma esclusivamente a quelle del piccolo, che spesso si attacca al seno solo per soddisfare la sete (e non la fame) oppure per consolarsi o perché desidera amore.

Latte materno: alimento perfetto –> Leggi l’approfondimento!

pesata

Un buon criterio per valutare se il bimbo mangia abbastanza è quello indiretto: un bambino tranquillo, con un buon ritmo sonno-veglia, dice già molto. Inoltre, se urina almeno 6 volte nell’arco delle 24 ore, significa che il liquido passato nel corpo è in quantità sufficiente, così come le sostanze nutritive. La scarsità di urina potrebbe essere il segnale di un’assunzione inadeguata di latte o di poppate ad orario, brevi o interrotte.

Anche la stitichezza che si prolunga per più di una settimana può indicare una scarsa assunzione di latte.

L’importante è controllare con regolarità che il piccolo cresca ed aumenti di peso, ed osservare il comportamento generale del neonato.

Nei primi tre mesi di vita sarà sufficiente pesare il vostro bambino una volta ogni 7-10 giorni, in farmacia o al consultorio, sempre con la stessa bilancia, gli stessi indumenti e più o meno alla stessa ora. Dopo il terzo mese potete dilazionare le pesate un paio di volte al mese. Se il piccolo cala di peso, è importante verificare che non abbia infezioni in atto e che l’allattamento sia esclusivo e a richiesta.

Se durante i primi giorni il bimbo perde peso non c’è da preoccuparsi: si tratta di un calo fisiologico dovuto all’adattamento alla vita extrauterina e che non dovrebbe superare il 10% del peso alla nascita. Il peso perso viene, solitamente, recuperato entro i 15 giorni di vita.

A due settimane dalla nascita il piccolo dovrebbe iniziare ad aumentare di peso: la media è di 150g a settimana ma vi sono bambini che sono costituzionalmente più minuti e pertanto il loro peso cresce più lentamente. In genere al compimento del quinto mese il piccolo pesa circa il doppio di quanto pesava alla nascita.

Bisogna però precisare che l’accrescimento ponderale del bambino può non essere costante: vi possono essere settimane in cui il neonato cresce di più ed altre in cui aumenta di meno. Non è tanto importante quanto un bambino cresca, ma piuttosto che l’accrescimento si mantenga costante e regolare, senza arrestarsi per troppe settimane di seguito. E’ sbagliato forzare il bambino a mangiare contro la sua volontà.

pesata

L’acquisto della bilancia per neonati dunque è una spesa inutile. Un neonato sa regolare da sé il fabbisogno energetico di cui ha bisogno, pertanto la pesata serve solo per il controllo periodico del peso e non per stabilire ossessivamente quanto latte ha preso il bambino ad ogni poppata. Il neonato poppa in base al suo peso, al suo orologio interno di crescita: alcuni giorni sarà più vorace, altri meno. Più che la bilancia, sarà il suo comportamento a dirvi se sta crescendo bene e se mangia abbastanza.

Hai qualche dubbio? Chiedilo all’Ostetrica! #espertorisponde

Il consiglio dell’ostetrica:

L’importate è che il vostro bambino non perda peso, che la sua crescita sia costante e regolare, che bagni spesso il pannolino: lasciate ad altri le inutili ansie della doppia pesata e non fatevi influenzare da chi vi dice “Non è che piange perché non gli dai abbastanza da mangiare?”.

 

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.