strudel

Strudel di sfoglia con mele, uvetta e pinoli

Per una sostanziosa colazione o una gustosa merenda: è sempre il momento giusto per lo Strudel di sfoglia con mele, uvetta e pinoli, dal profumo autunnale, sorprendente al gusto. Semplice e veloce da realizzare, è ideale per tutta la famiglia e si presta a molteplici abbinamenti: pronti a provarli tutti?!?

Ingredienti (per 8 persone):

1 confezione di pasta sfoglia pronta rettangolare; 1,2 kg di mele Golden o Renetta; 120 grammi di zucchero; 60 grammi di uvetta; 60 grammi di pinoli; 100 grammi di mollica di pane raffermo; 1 limone, non trattato; cannella in polvere; zucchero a velo; burro, sale.

Procedimento:

  1. Mettete a bagno l’uvetta, in acqua tiepida, per 10 minuti.
  2. Pulite le mele e affettatele. Mettetele sulla placca, foderata con un foglio di carta da forno, e cuocetele, in forno già caldo, a 200 °C, per 12 minuti.
  3. Rosolate la mollica, sbriciolata in una padella con 50 grammi di burro, mescolando spesso.
  4. In una ciotola, versate le mele raffreddate, la mollica tostata, lo zucchero, 1/2 cucchiaino di cannella, la scorza de limone grattugiata, i pinoli e l’uvetta, sgocciolata e strizzata. Poi, mescolate bene il composto.
  5. Stendete il rotolo di pasta sulla placca o su una teglia ampia, a bordi bassi, conservando la carta in dotazione. Disponetevi il ripieno, al centro e nel senso della lunghezza. Poi, ripiegate la pasta sul ripieno, da entrambi i lati, sovrapponendoli. Sigillate le estremità della pasta, premendo con la punta delle dita. Infine, praticate qualche taglietto sulla superficie della torta, per consentire l’uscita del vapore. Spennellatela con burro fuso.
  6. Cuocete, in forno già caldo, a 180 °C, per circa 1 ora.
  7. Servite lo Strudel tiepido, spolverizzato di zucchero a velo, accompagnandolo, a piacere, con un velo di crema inglese e/o una spruzzata di panna montata.

 

strudel

Buona giornata a tutti, di cuore!

Fonte:

“Da noi” – Ottobre 2015, N.8

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.