Polpettine di pesce

Un piatto leggero, digeribile, appetitoso che potrete preparare al vostro piccolo di un anno e più: le polpettine di pesce.

baby-655365_640Il valore nutritivo del pesce, a parità di peso, è inferiore a quello della carne per alcuni aspetti ma decisamente superiore per altri: la carne è generalmente più ricca di aminoacidi e grassi, ma la qualità lipidica del pesce è nettamente superiore poiché contiene in abbondanza acidi grassi insaturi e polinsaturi, i cosiddetti “grassi buoni”.

Per il vostro bambino, scegliete i pesci magri, quali le sogliole, il merluzzo, la trota ed evitate invece quelli grassi come l’anguilla e lo sgombro. Il pesce consente di preparare diversi manicaretti veramente gustosi. Condizione indispensabile per una buona digeribilità è la freschezza del pesce che, notoriamente, si riconosce dall’occhio che deve essere limpido e lucente, oltre che dalle branchie che devono essere color rosso vivo.

La ricetta più semplice è certamente il pesce lesso, al quale dovrete togliere la pelle dopo la cottura: il pesce di mare si lessa in acqua fredda salata; il pesce di fiume o di lago dovrà essere lessato in acqua fredda salata alla quale avrete aggiunto un cucchiaio di aceto. I tempi di cottura sono molto brevi, controllatene spesso la consistenza con una forchetta per evitare di cuocerlo troppo.

Le polpettine di pesce sono una preparazione un po’ diversa ma gustosa e gradevole per i piccolini, che ne apprezzeranno la morbidezza e la forma un po’ insolita.fresh-fish-1152113_640

Prendete un po’ di pesce lesso e pestatelo nel mortaio con un po’ di mollica di pane inzuppata nel latte. Amalgamate con il bianco di un uovo, rimestando a lungo e formate delle pallottoline molto piccole che passerete nella farina e infornerete a 180 gradi per circa mezz’ora o comunque fino a quando non saranno dorate.

Si possono anche friggere con un po’ di olio extravergine di oliva ma, dal momento che la frittura implica una digestione più impegnativa, è consigliabile per i bimbi più grandicelli, dopo i due anni di età in su.

 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.