facile facile, fresca fresca, buona buona!

Una quiche o, meglio, una torta salata facile facile da preparare, fresca fresca da gustare, buona buona per i pranzi e le cene d’estate? Ecco una ricetta che davvero abbiamo realizzato in cinque minuti e che rappresenta un’ottima salad-775949_640 soluzione per i pasti che, si sa, durante la stagione estiva devono essere anche stuzzicanti perché il caldo a volte può far perdere un po’ l’appetito anche ai nostri cuccioli.

Procuratevi un rotolo di pasta brisè già pronta, una confezione da 250 gr di ricotta, quattro cucchiai di panna fresca, due uova, quattro cucchiai di parmigiano grattugiato, pomodorini pachino (noi ne abbiamo usato una confezione da 250 gr, in sostanza un paio di tralci), qualche foglia di basilico, sale e pepe. Questa la ricetta di base, poi possiamo sbizzarrirci aggiungendo magari altre verdure, come asparagi precedentemente sbollentati o zucchine saltate in padella. Noi abbiamo aggiunto qualche cubetto di Emmental per dare un gusto più deciso al ripieno.

Ecco come si prepara: in una ciotola mettete la ricotta, la panna, le uova, il parmigiano, le foglitomatoes-1457343_640e di basilico sminuzzate (tenete da parte un ciuffetto per decorare), i cubetti di Emmental (se di vostro gusto), salate, pepate e mescolate bene fino ad amalgamare il tutto ed ottenere un composto liscio e senza grumi.

Foderate uno stampo per crostata del diametro di 24 cm (il diametro è importante perché se lo stampo è troppo grande lo strato del ripieno risulterà troppo sottile, se viceversa è troppo piccolo sarà troppo alto e rischia di non cuocere bene) con il rotolo di pasta brisè, ricordatevi di bucherellare il fondo con una forchetta, versate il composto di ricotta e livellate il tutto con un cucchiaio o una spatola. A questo punto aggiungete i pomodori pachino accuratamente lavati e asciugati, ai quali avrete praticato un taglio a croce per evitare che “esplodano” durante la cottura, avendo l’accortezza di farli affondare un tantino nel ripieno. Infornate a 180° per una mezz’oretta (controllate ogni tanto, quando la superficie è ben dorata vuol dire che è pronta), quindi sfornate e guarnite con il ciuffetto di basilico.

Può essere mangiata tiepida o lasciata raffreddare ben bene e può essere conservata in frigorifero anche per il giorno dopo. Ah, dimenticavo: è una buona idea da portare ad un picnic. Buon appetito!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.