Un’estate sotto le stelle

Sarà un’estate sotto le stelle quella che il Fai ha programmato per gli appassionati della volta celeste ma anche per tutti quelli che desiderano trascorrere una serata diversa dal solito alla ricerca delle stelle cadenti e, magari, immersi nell’atmosfera festosa delle tradizioni di una volta tra degutazioni, musica e il profumo degli aranci.

Pronti per questo insolito itinerario che attraversa tutta l’Italia? Si comincia il 10 agosto in due magiche cornici, per scrutare la volta celeste a caccia di stelle cadenti: a Villa Della Porta Bozzolo, bene del FAI a Casalzuigno (Va), la sera del 10 agosto, notte di San Lorenzo, si terrà il secondo appuntamento di Astronomi per una notte, ciclo di serate di osservazione della volta celeste, dedicato per l’occasione alle “Stelle cadenti dalle comete ai nostri cieli”.

Un viaggio alla scoperta delle bellezze del cosmo grazie all’osservazione al telescopio della pioggia meteorica guidata dall’Osservatorio Astronomico G.V. Schiaparelli del Campo dei Fiori di Varese. Dalle ore 19 sarà possibile partecipare a visite guidate ai magnifici saloni della villa e sarà possibile gustare un aperitivo a cura del RistoranteLa Cucina di Casa” (su prenotazione). La serata proseguirà alle ore 20.30 quando Luca Buzzi, ricercatore dell’Osservatorio Astronomico “G.V. Schiaparelli”, introdurrà gli ospiti all’osservazione delle stelle cadenti, piccole rocce che, nel passaggio dallo spazio all’atmosfera, bruciano per attrito creando scie luminose. Dopo la conferenza, lo splendido spettacolo delle piogge meteoriche si potrà ammirare grazie a speciali telescopi installati nel giardino. Per informazioni e prenotazioni: Fai – Villa Della Porta Bozzolo, tel. 0332-624136; faibozzolo@fondoambiente.it

Sempre mercoledì 10 agosto dalle ore 21 il Monastero di Torba (Va) aprirà le sue porte a tutti gli amanti delle stelle, offrendo loro l’occasione di esprimere i loro più segreti desideri in un luogo ideale per le osservazioni astronomiche, al riparo dalle luci e dalla frenesia cittadina. Fino alle 22.30 guide esperte accompagneranno i visitatori alla scoperta del complesso monastico, della storia antica e recente della torre, della chiesa e delle mura difensive; su prenotazione i bambini potranno partecipare ad una visita speciale dedicata esclusivamente a loro. A seguire si potrà gustare la magia della volta celeste e lasciarsi rapire dallo sciame meteorico stendendosi sul grande prato che circonda il Monastero. Per l’occasione saranno messi a disposizione teli per distendersi in totale comodità e il servizio bar resterà aperto fino a tarda sera. Dalle ore 19.30 inoltre sarà possibile cenare su prenotazione presso il Ristorante interno al Monastero “La Cucina del Sole” (tel. 335 7200743; Menù fisso: € 25) Per informazioni e prenotazioni: Fai – Monastero di Torba, tel. 0331-820301; faitorba@fondoambiente.it; www.monasteroditorba.it
L’osservazione astronomica sarà effettuata soltanto in condizioni meteorologiche favorevoli e, in caso di maltempo, si svolgeranno le visite ai beni e gli incontri a tema.

 

E ancora: nella notte delle stelle cadenti (10 agosto) Villa dei Vescovi  (Pd) apre le sue porte per una serata speciale: cena a lume di candela sulle terrazze, osservazione delle stelle e concerto sotto le stelle. Dopo il tramonto sarà possibile seguire visite guidate in villa godendo di in un momento assolutamente unico come l’imbrunire e la sera inoltrata. Ad accompagnare la visita ci sarà la possibilità di cenare a lume di candela nelle terrazze della villa gustando piatti e vini del territorioDopo cena i visitatori saranno invitati a sdraiarsi sull’erba della corte o del parco per osservare l’incanto delle stelle cadenti e rilassarsi nel tepore della notte agostano per ascoltare l’emozionante concerto del musicoterapeuta e produttore Rino Capitanata che, da anni, approfondisce la musica come veicolo per la guarigione producendo cd e tenendo seminari con illustri personaggi del mondo della spiritualità.

 

Il 13 e 28 agosto al Giardino della Kolymbethra, Valle dei Templi (Ag) ci si ritrova per la tradizionale festa campagnola di metà agosto. Immersi in questo antico paesaggio si potranno gustare la gioia e l’allegria delle festose nottate in campagna, con cui di riempire di bellezza e di passione la nostra vita. Due notti di festa e di sana allegria estiva immersi nello scenario fantastico del giardino in un punto dove dall’alto della rupe domina l’affascinante sagoma del Tempio dei Dioscuri, prestigioso emblema della città di Agrigento.

Sabato 13 Agosto
Una notte di festa dedicata alla grande musica ed alla celebrazione del gusto della terra di Sicilia. Si inizierà camminando tra gli storici sentieri dell’antico giardino, si proseguirà gustando i frutti preziosi delle campagne, si approderà, infine, in una grande serata di musica dove riecheggerà il mito del grande Cinema. Ubi Ensemble rilegge le partiture che hanno reso famosi i grandi film del cinema d’autore. Ennio Morricone, Nino Rota, Luis Bacalov, Nicola Piovani hanno scritto colonne sonore che hanno lasciato il segno nella storia del cinema, lasciando un’ impronta sonora indelebile tra la grande composizione d’autore. Il Buono, il Brutto e il Cattivo, Il Padrino, Il Postino, La Vita è Bella, La Dolce Vita, hanno vinto il tempo anche attraverso le musiche che hanno reso immortali sequenze e scene, restando impresse nella memoria del grande pubblico con la stessa forza e ispirazione del loro primo ciak.

Domenica 28 agosto
Ancora una serata in festa dedicata alla musica e al gusto della terra di Sicilia. Camminando tra gli storici sentieri dell’antico giardino e gustando i frutti preziosi delle campagne, si approderà questa volta in una grande serata di musica e balli che racconteranno tutto il calore e la passione del Meridione d’Italia. Sona Sona è uno spettacolo di musica etnica che valorizza la cultura popolare nelle sue varie sfaccettature: dagli episodi di storia ai canti della tradizione, dando spazio anche alla musica che caratterizza il Meridione, ovvero la tarantella, quale danza rituale magica diffusa in tutta Italia.  Il tutto arricchito da sonorità tipiche dei popoli dominatori  quali arabi, greci, spagnoli che fanno della musicalità del gruppo dei Murra un sound moderno ed allo stesso tempo legato alla tradizione. Per il programma dettagliato e tutte le info cliccare qui.

Infine, il 13 agosto a Bosco di San Francesco, Assisi (Perugia), verranno messe a disposizione postazioni di avvistamento che trasformeranno il complesso di Santa Croce in una specola astronomica.
Una notte dedicata all’osservazione del cielo e alla ricerca di stelle cadenti. Il fenomeno anche se è da attribuire al fatto che la Terra, durante la sua orbita intorno al Sole, incontra dei frammenti della coda della cometa Swift Tuttle, che vengono denominati Perseidi in quanto sembrano provenire dalla direzione della costellazione di Perseo, culturalmente è stato elaborato dal mito in modo decisamente più poetico. Ed è proprio questo aspetto che si vuole metter in evidenza nel Bosco di San Francesco, donando ai partecipanti un’esperienza emozionante e coinvolgente.
L’osservazione del cielo stellato verrà guidata da esperti astronomi che descriveranno le costellazioni e le particolarità delle stelle e pianeti visibili anche attraverso l’uso del telescopio.
Al termine della serata verrà offerto l’Aperitivo Polvere di stelle. Per il programma completo e altre info cliccare qui.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.