Asili nel bosco: bambini a scuola, ma immersi nella natura

Non ci sono muri e non esistono soffitti e finestre. Non si guarda fuori per vedere se siano arrivati la bella stagione e il tempo di correre e fare passeggiate all’aria aperta. Non sono spazi chiusi, ma sono lo stesso degli asili nei quali educatori professionisti accompagnano i bambini nella loro prima esperienza educativa condivisa.

Sono asili nel bosco, scuole che non si identificano con uno spazio, ma con una filosofia che mette al centro il bambino e la natura. Nati da un’iniziativa di una mamma danese negli anni cinquanta e poi diffusi in Danimarca, in Germania e in tutto il Nord Europa, sono più di tremila nel mondo, ma si tratta di un fenomeno in costante crescita che si propone come nuovo modello pedagogico. In Italia ce ne sono circa cinquanta, ma sono numerose le iniziative, soprattutto dal basso, di gruppi di genitori o di piccole comunità, che stanno partendo per crearne di nuovi. In veri boschi, ma anche in parchi cittadini.

L’importante sono i principi basilari che devono essere condivisi. Un’educazione all’aperto, attenta al rispetto dell’ambiente e della sostenibilità, l’utilizzo di giochi costruiti con materiali di recupero spesso trovati in natura, le passeggiate, l’osservazione del mondo naturale, dei suoi colori e dei suoi profumi. Si lavora l’argilla, si fanno gite a cavallo, si passa il tempo in fattoria, si cercano lombrichi. Ma resta anche del tempo per fare lavoretti creativi con rami e sassi recuperati, per leggere all’ombra di un albero o per dormire dopo pranzo sdraiati sull’erba.

L’immersione nella natura completa la crescita del bambino, favorendone indipendenza e autonomia. I bimbi imparano sperimentando in prima persona, senza necessariamente la mediazione di un adulto, in un contesto che stimola la loro curiosità.

Si cerca di stare fuori il più possibile in tutte le stagioni, ma se i bambini lo chiedono ogni asilo ha a disposizione uno spazio al chiuso dove potersi rifugiare ogni tanto e proseguire le attività magari davanti a un camino.

Ecco una mappa con alcuni degli asili nel bosco italiani e altre scuole che seguono modelli educativi alternativi a quello tradizionale:

http://opencultureatlas.tropicodellibro.it/luoghi/scuole-diverse/

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.