Il cibo dove non c’è: il Programma alimentare mondiale in Siria

La vita ricomincia dai banchi di scuola. Dove tornano le nuove generazioni di siriani di Aleppo, città martoriata e sotto assedio. Il Programma alimentare mondiale (WFP – World Food Programme), agenzia delle Nazioni Unite che si occupa di assistenza alimentare, da marzo 2017 ha ripreso a fornire pasti ai bambini che frequentano alcune scuole pubbliche di Aleppo in zone prima inaccessibili a tutte le organizzazioni umanitarie. Il WFP fornisce pasti a scuola in Siria dal 2014 e dal 2016 il programma si era ampliato fino a raggiungere circa mezzo milione di bambini, ma era stato poi sospeso per problemi di accesso a molte aree.

Il programma prevede distribuzioni di confezioni di latte e barrette di datteri prodotti localmente, distribuiti a circa 15.000 bambini e bambine in 30 scuole di Aleppo. In due scuole della città, il Programma alimentare ha anche cominciato a fornire pasti con cibo fresco, a base di pane, frutta e verdura, a oltre 2.000 bambini. Sono impiegate circa venti donne siriane di Aleppo che preparano i pasti che vengono poi distribuiti da un partner locale del WFP.

La crisi siriana è al suo sesto anno e il sistema educativo ha perso, si stima, 1,75 milioni di bambini che non possono più seguire le lezioni. Trovare un pasto, a scuola, può essere uno dei motivi che possono favorire il ripopolamento delle aule scolastiche, garantendo l’accesso all’istruzione e alla salute.

Nel 2017 il Programma alimentare prevede di raggiungere fino a 750.000 bambini con il programma dei pasti a scuola.

Oltre alla distribuzione di razioni pronte, il WFP fornisce grandi quantità di cibo alle cucine pubbliche che distribuiscono quotidianamente pasti caldi alle famiglie di Aleppo, nella speranza che anche il cibo possa essere uno degli strumenti fondamentali per far tornare la pace in Siria.

 

Si intitola Il cibo dove non c’è la guida ideata dal WFP e strutturata in tanti giochi e indovinelli divertenti per sensibilizzare i bambini sul valore del cibo e sull’alimentazione:

http://www.istruzione.it/giornata_mondiale_alimentazione/2016/allegati/elementari_wfp277341.pdf

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.