Bambini e tosse: i rimedi “della nonna”

Uno dei fastidi più ossessivi del periodo invernale è certamente la tosse. Un fenomeno fastidioso che colpisce i più grandi ma anche i bambini più piccoli, soprattutto nella stagione invernale.
La tosse, in condizioni normali, è un meccanismo di autodifesa che viene utilizzato dal nostro organismo per espellere materiali irritanti, microbi, polveri o muco e sostanze estranee che sono presenti all’interno delle vie respiratorie. In questi casi, un colpo di tosse può aiutare a liberarsi e a stare meglio. In altri casi, la tosse rappresenta uno dei sintomi più comuni di patologie respiratorie e può avere varie cause. Vedere un bambino che tossisce è sempre un motivo di preoccupazione. Grassa o secca che sia, se diventa insistente può rappresentare un fastidio di giorno, ma anche durante la notte. La tosse fastidiosa non lascia dormire, e spesso impedisce il sonno durante la notte, fino a diventare ossessiva e sfinente e capace di togliere le energie. E’ soprattutto in questi casi, che aumenta la preoccupazione per i bambini ed ecco che si va immediatamente alla ricerca di un rimedio efficace e celere in grado di sedare i fastidiosi effetti della tosse per donare un po’ di sollievo, specie durante le ore notturne.

La tosse si manifesta soprattutto nelle stagioni fredde, spesso a causa di un raffreddamento ed è un fenomeno che in molti casi può accompagnare sintomi influenzali, stati febbrili o in casi più gravi qualche malattia che causa l’irritazione del nostro apparato respiratorio come per esempio la bronchite, faringite, l’asma o la pertosse.
In questi casi più particolari è opportuno affidarsi sempre al consiglio di un medico e ai farmaci tradizionali che incidono in maniera forte sulla patologia in atto. Nel caso, invece, di tosse causata da raffreddamento o come sintomo influenzale, la tosse si può lenire grazie all’uso di sciroppi o farmaci più lievi che aiutano a liberare le vie respiratorie dai bronchi o in alternativa si può ricorrere a sistemi tradizionali e antichi, i cosiddetti rimedi della nonna, tramandati di generazione in generazione e sempre efficaci e garantiti.
Prima di comprendere i rimedi è importante capire anche il tipo di tosse che crea disturbo ai nostri bambini. In genere la tosse si distingue tra tosse secca e tosse grassa. La tosse secca è quella più diffusa e irritante, in genere causata da un’infezione alle vie respiratorie, dalla presenza di un corpo estraneo o in caso di particolari allergie. E’ una tosse persistente e fastidiosa e non produce di muchi.
La tosse grassa, invece, è caratterizzata dalla presenza di muchi e catarro nelle vie respiratorie che si tende ad espellere con la tosse. E’ importante agire subito per calmare la tosse e scongiurare la possibilità di far diventare una piccola tosse, prima acuta e poi cronica, che rischia di durare per settimane o addirittura mesi.

Vediamo quali sono i rimedi naturali della nonna da attuare subito per sedare la tosse:
Il miele è sicuramente uno dei rimedi naturali per eccellenza. Grazie alle sue proprietà antibatteriche e antiossidanti, è usato come antibiotico naturale, e può avere un ruolo importante contro le infezioni generate dal raffreddore. Denso e dolce è gradevole ai bambini, stimola la salivazione e lubrifica le vie respiratorie. Un cucchiaino di miele prima di andare a dormire, può contribuire ad alleviare la tosse notturna.

Uno dei metodi più utilizzati prevede l’utilizzo di tisane calde. Bere molto, soprattutto bevande calde è importante per aiutare a sciogliere il catarro in maniera più celere e per rendere più emolliente le vie respiratorie e la gola irritata.
Il cucchiaino di miele può essere abbinato ad una tazza di latte caldo, alla camomilla o al tè caldo preso durante la giornata. La camomilla ha notoriamente proprietà calmanti, ma per rafforzarne l’effetto è bene aggiungere un cucchiaio di miele e limone. L’azione della vitamina C del limone costituisce un antibiotico naturale che aiuta a eliminare la tosse.

Altre tisane che aiutano a calmare la tosse secca, può essere preparata con ingredienti naturali, come il tiglio, la malva o la violetta. Tra le bevande calde apprezzate dai bambini, la cioccolata calda, grazie alle proprietà della teobromina, una componente del cacao, ha il potere di alleviare la tosse in seguito ad un’infezione virale.
In alternativa alla bevanda, possono essere preparati sciroppi naturali: il miele insieme al limone possono formare uno sciroppo che può essere conservato in frigo e ingerito più volte al giorno e produce comunque effetti garantiti. Un altro sciroppo che ha una forte azione calmante è lo sciroppo di Marrubio, un’ infuso che può essere preparato con un cucchiaino di erba di Marrubio che è possibile trovare in erboristeria e un’aggiunta di miele.

Per la tosse grassa è invece consigliato l’utilizzo di Sciroppo di lumaca, un prodotto completamente naturale a base di bava di lumaca che è un buon fluidificante naturale e dalle grandi virtù espettoranti e fluidificanti sul catarro. Questo sciroppo è molto efficiente per arrestare lo stimolo della tosse e fluidificare il muco al fine di favorirne l’eliminazione.

Un altro rimedio, da preparare a pranzo o a cena, è un pasto a base di brodo di pollo, ricco di ferro e zinco che contribuisce ad accelerare il processo di guarigione in caso di tosse grassa.

Oltre ai pasti, è possibile preparare un’ aerosol naturale con acqua e bicarbonato di sodio, o a base di olio essenziale di eucalipto, due rimedi ottimi nel caso di tosse grassa. Basta mettere a bollire una pentola di acqua calda e versare un cucchiaio di bicarbonato, o di olio essenziale di eucalipto, e successivamente mettere la testa sulla pentola calda e respirare con naso e bocca aperta con uno straccio in testa per non far disperdere il vapore. Se il vostro bambino è molto piccolo, vi consigliamo l’utilizzo di aerosol specifici, come questo

Tra i rimedi naturali, un’ effetto emolliente e lenitivo è dato dalla pomata al timo, una pianta officinale ed aromatica, che presenta al proprio interno un olio essenziale e sostanze benefiche. Spalmare sul petto e sotto alla pianta dei piedi la pomata di timo aiuta a lenire la tosse.
Infine, è sempre bene adoperare una serie di piccoli accorgimenti che aiutano a liberare le vie respiratorie: aereare gli ambienti per mantenere l’aria pulita, umidificare l’aria delle camere, mantenere una temperatura che non superi i 20 gradi e la posizione a letto: di notte per aiutare il sonno e le vie respiratorie a rimanere libere è bene far dormire i bambini con la testa rialzata, grazie all’utilizzo di un cuscino in più sotto la testa.

2 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.