Cinque lavoretti creativi per bambini dai 3 ai 6 anni

Passare del tempo di qualità con i bambini è fondamentale per crescerli sereni e rafforzare il vostro rapporto con loro.
Di seguito descriveremo cinque facili attività da fare con i vostri piccoli, che vi permetteranno di intrattenerli, magari durante un pomeriggio piovoso, o nelle lunghe serate invernali.
Vi basteranno pochi materiali che quasi sicuramente avete già in casa, e tanta fantasia.

COLORI FATTI IN CASA ATOSSICI

Creare colori naturali consentirà a voi di stare tranquille, poiché sono totalmente atossici, mentre i bambini potranno giocare trasformandosi in piccoli artisti e utilizzando le dita, oppure pennelli e spugnette per dare libero sfogo alla loro creatività.
Realizzarli insieme a loro, inoltre, è un’attività molto istruttiva, con cui provare diversi ingredienti e fare un sacco di nuove esperienze.

Per questa ricetta, che vi farà ottenere colori simili alle tempere, che si conservano in frigo per diversi giorni, vi occorrono:

– 1 bicchiere di amido di mais;
– 2 cucchiai di sale;
– 1 tazza di farina;
– 3 bicchieri di acqua.

Mescolate tutti gli ingredienti in un pentolino, fino ad ottenere un composto omogeneo. Scaldatelo poi sul gas per raggiungere la consistenza dei colori a tempera.
Dividete l’impasto in tanti piccoli contenitori, e procedete alla sua colorazione.

Potete usare i coloranti alimentari, oppure, più impegnativo ma sicuramente più divertente, sperimentare diversi tipi di ingredienti che avete in cucina, ad esempio il succo di pomodoro per fare il rosso, il caffè per il marrone, succo di ciliegia per il viola, e via dicendo: sarà magico per i bambini scoprire nuove tonalità e gradazioni.

Trovate una ricetta alternativa qui 

CREAZIONI CON LA PASTA DI SALE

Questa attività permetterà ai bambini di creare forme e personaggi a piacere, secondo la loro immaginazione, con un materiale semplicissimo da realizzare, naturale e molto economico: la pasta di sale.

Occorrente:
– 2 bicchieri di sale;
– 4 bicchieri di farina;
– 2 bicchieri d’acqua circa.

Mescolate tutti gli ingredienti e impastate bene, aggiungendo l’acqua poco alla volta, fino ad ottenere un composto omogeneo, che non si attacchi alle dita.
Potete aggiungere anche dei coloranti alimentari per creare impasti di colori diversi, oppure utilizzare la pasta neutra, e dipingerla una volta asciugata.

Cimentatevi insieme nella preparazione di decorazioni natalizie, animaletti, pupazzi, e di tutto quello che vi suggerisce la fantasia. Potrete usare stampini, come quelli dei biscotti, o lavorarla con le mani a piacimento.

Fate asciugare le opere d’arte in forno (lasciatele alcuni minuti con la temperatura al minimo e lo sportello leggermente aperto), o su un calorifero.
Potrete decorare le sculture con nastrini, perline e colorarle con tempere acriliche.

La pasta che avanza asciuga velocemente se lasciata all’aria, conservatela alcuni giorni in frigo avvolta nella pellicola trasparente.

MARIONETTA CON GUANTO DA FORNO

Create un vero e proprio teatrino di marionette utilizzando i guanti da forno: ne nasceranno avventure sorprendenti a cui far partecipare tutta la famiglia.
Per costruire la vostra marionetta vi servono:

– un guanto da forno, meglio se bianco o in tinta unita;
– feltro di diversi colori (può andare bene anche del cartoncino, ma è meno resistente);
– colla da tessuto;
– lana, bottoni, perline, nastri, e altre decorazioni a piacere.

Disegnate, con i vostri bambini, gli occhi del personaggio sul feltro, ritagliateli ed incollateli sul dorso del guanto. Nella piega del guanto, fra il pollice e le altre dita, incollate un triangolo di feltro rosso per realizzare la bocca, ed eventualmente una fila di denti bianchi. Con la lana potrete realizzare i capelli, e decorare con nastrini e perline.

Se volete rendere la marionetta a prova di scontri e battaglie, rinforzate le parti incollate con ago e filo.
Non vi resta che inventarvi storie avvincenti per dare vita ai vostri personaggi.

CAVALLINO CON CALZA E BASTONE

Immedesimatevi in prodi cavalieri, o in coraggiosi indiani, e cavalcate nelle sconfinate praterie del vostro salotto, in sella ad un fedele destriero.

Basterà avere:

– una vecchia calza;
– imbottitura, cotone o stracci per riempire la calza.
– un gomitolo di lana;
– un bastone (va benissimo un manico di scopa, oppure raccoglietene uno durante una passeggiata nel bosco o al parco).
– feltro di diversi colori;
– colla per tessuto;
– nastro adesivo;
– eventualmente ago e filo per rinforzare il tutto.

Riempite ed imbottite più possibile la calza, dandogli la forma cilindrica della testa del cavallo. Inserite il bastone fino alla piega della calza e chiudetela bene alla base con il nastro adesivo, che potete poi coprire incollando una striscia di feltro o un nastro colorato.

Ritagliare le orecchie nel feltro, una strisciolina sottile per la bocca e i due occhi. Incollate il tutto sulla calza. Con la lana realizzate la criniera, fissandola con la colla, e facendola scendere un po’ da una parte e un po’ dall’altra. Lasciatela della lunghezza che preferite, potrà essere divertente abbellirla poi con fiocchetti e treccine.
Utilizzate dei nastri colorati per creare le briglie.
Il cavallino è pronto per portare i vostri bambini in galoppate mozzafiato.

BASTONE DELLA PIOGGIA

Il bastone della pioggia è un antichissimo strumento musicale che veniva usato durante i riti propiziatori e le cerimonie religiose.
Il suo suono caratteristico, che imita il rumore della pioggia, ha potere calmante e riesce a rilassare sia gli adulti che i più piccoli (sì, anche nei momenti di crisi, provatelo).
Costruirlo insieme ai bambini, inoltre, stimola lo sviluppo delle attività manuali, in quanto richiede attenzione e concentrazione, oltre a tanta fantasia per decorarlo.

Vi serviranno:
– due o tre tubi di cartone (vanno bene quelli dei rotoli di carta da cucina);
– un foglio di cartone;
– nastro adesivo;
– colla;
– piccoli legumi, gusci di noci o nocciole, riso, conchiglie o pastina a vostro piacimento per riempirlo;
– chiodini a testa larga;
– tempere, pennarelli, carta colorata, nastrini o altro per le decorazioni.

Per prima cosa unite i tubi con il nastro in modo da formare un lungo bastone.
Chiudetelo ad un lato incollando un tappo ritagliato nel cartone, e sigillatelo bene con lo scotch.
Piantate i chiodini lungo tutto il tubo, seguendo un disegno a spirale, a circa mezzo centimetro uno dall’altro.
Versate all’interno il materiale che desiderate. Potete provare se il suono è di vostro gradimento agitando piano il bastone.
A questo punto chiudete anche l’altra estremità, e poi date il via libera alla vostra fantasia per decorarlo. Buon rito della pioggia a tutti voi.

Trova anche per il bastone della pioggia, un tutorial alternativo qui 😉

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.