Allattamento in vacanza: suggerimenti utili

Allattare durante il periodo estivo non è di certo cosa semplice.

A meno che tu riesca ad aggirare l’afa trascorrendo le vacanze in alta montagna dove non si ha mai la sensazione di ‘appiccicaticcio’, il problema non è da sottovalutare.Il neonato si sa, con il caldo ha ancor più bisogno di idratarsi e se non è per fame è per sete che desidererà il latte materno. Come tutti i pediatri consigliano, un neonato può iniziare a bere acqua compiuti i 6 mesi, in caso contrario d’estate è bene attaccarlo al seno più spesso del solito.
Che voi facciate allattamento a richiesta o che rispettiate le famose 3/4 ore tra un pasto e l’altro, è bene allattare frequentemente, per il benessere del vostro bambino.
Uno dei consigli migliori ricevuti durante l’allattamento in estate è quello di non uscire mai senza una copertina o una pashima in cotone o seta, basterà infatti metterla tra il vostro braccio e il corpo del bambino per evitare quella fastidiosa sensazione di sudaticcio e calore che si crea dal vostro contatto (che come si sa può essere molto prolungato soprattutto nei primi mesi del neonato, in fase di “assestamento dell’allattamento”). La pashima in cotone è quell’indumento così semplice ma altrosì utile; se la sera poi dovesse invece far freschino potrebbe essere utilizzata per riparare il bimbo durante l’allattamento oppure per coprirsi se si ha una particolare esigenza in caso di cena in luogo pubblico o altro.Sì sa che più degli adulti i bambini soffrono il caldo, quindi oltre ai normali consigli di protezione (non esporli al sole nelle ore calde e sempre, sempre proteggerli con una buona crema solare anche in caso di giornata nuvolosa), è buona norma assicurarsi che il bambino sia sempre idratato.
Nel caso fossimo in spiaggia e decisessimo di bagnarci e rinfrescarci al mare, è bene poi farsi una doccia con acqua dolce o semplicemente lavare il sale dal seno: il bambino potrebbe infatti non gradire l’alterazione del normale “sapore” del seno materno, oltre a non essere una buona norma igienica. A dispetto di qualsiasi detto, il latte materno non altera poi il suo sapore in caso l’acqua fosse fredda, il sole fosse caldo, infatti il latte mantiene le sue proprietà, a prova di bambino affamato!
Munitevi dunque di bottiglie di acqua nel caso non ci sia nelle vicinanze una doccia post mare, così da poter soddisfare in qualsiasi momento la fame del vostro bambino, senza farlo attendere troppo.

La comodità e la peculiarità dell’allatamento al seno è poi proprio questa: non avete bisogno di troppi aggeggi quali biberon, scalda biberon, latte, termos, per soddisfare il vostro bambino; le uniche accortezze che dovete avere sono dunque di non dimenticare un panno o una pashimina fresca, una bottiglia di acqua per risciacquarvi, acqua fresca in borsa frigorifera per dissetarvi, (l’allatamento necessita per la mamma di tanta idratazione – non dimentichiamolo), un cambio costume per rimanere pulite e tanta tanta crema solare (da non mettere sui capezzoli).

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.