Idee creative per trasformare gli abiti vecchi!

Quante volte vi sarà capitato di essere circondate da vecchi abiti che non potete o non volete più indossare perché hanno raggiunto in via definitiva la loro età pensionabile? 
E magari ad alcuni di essi siete pure dannatamente affezionate e morite al solo pensiero di separarvene.

Beh, buttare via un oggetto che non è più possibile usare solo perché ha la sua età non è l’unica soluzione. Abbiamo l’abitudine di sbarazzarci subito dell’usato per reintegrare col nuovo ma l’arte del riciclo ha una valenza unica ed è una filosofia che si può applicare un po’ a qualsiasi cosa e in maniera particolare ai capi d’abbigliamento.
Dare di nuovo valore ad un abito che abbiamo usato e riusato è possibile, spesso semplice da mettere in pratica e capace di darvi infinite soddisfazioni, per diversi motivi.
Anzitutto non dobbiamo sottovalutare l’aspetto economico, ovvero il risparmio di cui potrete beneficiare non tanto nell’immediato ma andando a fare i calcoli a fine anno… vi meravigliereste di quanti soldi sarete riusciti a risparmiare!
Non meno importante l’aspetto ecologico: gettare nell’immondizia meno vestiti si traduce in meno rifiuti da smaltire e quindi qualche boccata d’ossigeno in più per questa nostra Terra sempre più acciaccata e maltrattata da uno sconsiderato inquinamento (al limite, comunque, prima di buttare un capo d’abbigliamento pensate sempre prima se regalarlo a chi ne ha davvero bisogno).
Pensate, infine, a quanto potrete… dare sfogo alla vostra creatività! A volte basta davvero poco per trasformare un vecchio abito in un oggetto completamente diverso da indossare (o da usare in un modo completamente differente), qualcosa di estremamente originale che potrete dire di avere veramente soltanto voi in tutto il mondo!

Bene, adesso che siamo sicuramente riusciti ad avere la vostra attenzione, vogliamo farvi un bel regalo.
Siamo sicuri che molte di voi avranno già in mente fantastiche idee sull’argomento e possiedono magari sia gli strumenti che le capacità manuali per metterle in pratica ma per chi invece avesse bisogno di qualche spunto… eccoci qua! Siamo ben lieti di condividere con voi qualche idea creativa e originale a cui potrete attingere per ispirarvi o anche solo per cominciare ad approcciare con estro a questo sconfinato mondo di possibilità.

#1 – Patchwork senza frontiere!

Ok, siamo al cambio di stagione. Aprite l’armadio e vi trovate sommerse di maglie e pantaloni che sapete già che non metterete mai più. Magari qualche maglietta è a mezze maniche e altre a maniche lunghe, alcune belle variopinte e altre meno. Jeans strappati, gonne rovinate… che possiamo fare? Ma un bel patchwork, no?! Tagliate tutto quanto e… mescolate! Potreste tagliare delle strisce di stoffa colorate per fare delle toppe ad altri jeans oppure creare delle intere coperte multicolor. Con una o più camice consumate potreste dare vita a delle simpatiche fodere per i vostri cuscini, usare sciarpe o felpe scolorite per creare borse o zaini, pochette o astucci. Tutto può essere tagliato e ricucito e se avete delle abilità di sartoria, siete a cavallo! Le possibilità sono davvero infinite!

#2 – Candeggina, aiutami tu!

Non sarà di certo una macchia impossibile da togliere o un tessuto consumato fino all’osso a scoraggiarvi! Armatevi di candeggina e del suo potere decolorante per rivoluzionare completamente l’aspetto degli abiti più vecchi che avete e riuscire a dare loro un nuovo look.
Potrete, ad esempio, utilizzare un comune spruzzino con vaporizzatore (di quelli che si usano per il giardinaggio) riempito con della candeggina e spruzzare con estro sulle vostre vecchie maglie o sui vostri logori pantaloni, sarete meravigliate dell’effetto che riuscirete ad ottenere! Con piccoli altri espedienti e accessori potrete fare anche molto di più, ad esempio applicando preventivamente sui vestiti dei patch adesivi con delle forme particolari in modo da ostacolare l’azione smacchiante e lasciare in quelle zone il tessuto inalterato, creando dei disegni unici! Oppure, andando oltre con l’immaginazione, potrete svuotare l’interno di un comune evidenziatore e mettere a bagno nella candeggina la spugnetta che si trova al suo interno, lasciare che si impregni del liquido e assemblare nuovamente l’evidenziatore: avrete così ottenuto un vero e proprio pennarello mangia-colore! Sfogatevi pure nel disegnare ciò che volete su magliette, jeans, gonne, calze e scarpe… l’unico limite qua è la vostra immaginazione!

#3 – Nuova vita a costo zero.

Spesso non è indispensabile né saper cucire né andare ad utilizzare chissà quali strumenti per dare nuova vita e nuovo scopo ai vostri vecchi capi o accessori. A volte basta solo… un po’ di ingegno per vedere le cose da un altro punto di vista! Per esempio, anziché buttare via dei vecchi collant potrebbe essere un’ottima idea quella di trasformarli in porta cipolle da tenere in cucina, oppure con delle vecchie sciarpe potrete foderare i paralumi delle vostre lampade in salotto. Dei calzini colorati potrebbero trasformarsi volentieri in classiche calze della Befana o paraspifferi per proteggersi dal freddo. Basta davvero poco, certe volte, per riuscire a vedere al di là dell’utilizzo comune che facciamo quotidianamente degli oggetti e dare ai vestiti una nuova ragione di esistere può risultare divertente, ingegnoso e molto originale!

Per le idee che vi abbiamo proposto e per moltissime altre, vi basterà comunque dare uno sguardo in rete per trovare moltissimi videotutorial pieni di idee creative che sapranno guidarvi passo passo verso un nuovo mondo fatto di riciclo originale e divertentissimo.

Adesso non vi resta altro che aprire l’armadio e… cominciare a volare con l’immaginazione!Buon divertimento a tutte!

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.